I rifiuti trattati dal Termoutilizzatore di Brescia

I rifiuti trattati dal Termoutilizzatore di Brescia

L’attività del Termoutilizzatore permette di valorizzare energeticamente i rifiuti che non sono recuperabili come materie e di evitare lo smaltimento dei rifiuti in discarica.

I rifiuti urbani sono stati il 36% del totale dei rifiuti conferiti al TU nel 2017 e provengono dalla raccolta domestica, mentre i rifiuti speciali, pari al 64%, provengono da attività produttive (lavorazioni industriali, commerciali, CSS, ecc.).”. Il CSS, combustibile solido secondario, è frutto di una serie di trattamenti dei rifiuti solidi urbani, che ne innalzano il potere calorifico, riducendo le dimensioni, eliminando l’umidità e recuperando i metalli.

La raccolta differenziata e il recupero di energia sono strumenti complementari, alleati per il raggiungimento di un obiettivo comune: l’azzeramento del ricorso alla discarica. Grazie all’impegno dei cittadini di Brescia e all’adozione del nuovo sistema di raccolta combinato, la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto nel 2017 il 62%, con risultati ben al di sopra delle medie nazionali per tutte le frazioni raccolte.

Tutti i materiali raccolti dai cittadini sono stati inviati a impianti di trattamento di A2A Ambiente e di terzi per il recupero di materia. Solo il residuo non riciclabile è stato trasformato dal TU in energia utile per la città di Brescia.

Rifiuti trattati nel Termoutilizzatore di Brescia